Misteriosamente

Misteriosamente
Misteriosamente (2015)

1. Guardo il mare
2. Misteriosamente
3. L’erba cattiva
4. E continuo
5. Quale futuro vuoi
6. ’Na bella vita
7. Solo di te
8. Ammore pezzente
9. Senza più Maria
10. Cummann ’o sole
11. Chisà si è ’overo
12. Il viaggio di un amico

Testi

Misteriosamente (2015)

GUARDO IL MARE

Guardo il mare
E qui voglio restare
Guardo il mare
E non voglio parlare
Ma che tristezza
Stu munn e bellezza
Int e man chi ha fatt
Sultant schifezz
Ma che tristezza stu telegiornale
Che parla d’a crisi
E dde poveri accis
Ma che tristezza sti figli e’diman
Nun troven ancor
Chi è senza peccat
Ma che tristezza vedè a gent a vecchi
Cu lacrime all’uocchie e nu poc pension
Guardo il mare
E qui voglio restare
Guardo il amre
E non voglio parlare
Ma che tristezza che fann e criatur
Che crescono mmiezz a sta razz e mbrugliun
Ma che tristezza
Sta terra inquinata
Pe colp e sta gent che e cap malat
Guardo il mare
E qui voglio restare
Guardo il mare
E non voglio parlare
Guardo il mare...
Ma che tristezza
Stu munn e bellezza
Int e man chi ha fatt
Sultant schifezz
Ma che tristezza che fann e criatur
Che crescono mmiezz a sta razz e mbrugliun
Ma che tristezza
Sta terra inquinata
Pe colp e sta gent che e cap malat
Ma che tristezza sti figli e’diman
Nun troven ancor
Chi è senza peccat
Guardo il mare
E non voglio parlare
Guardo il mare
E io voglio restare
Guardo il mare...
Guardo il mare...
Guardo il mare...

MISTERIOSAMENTE

Misteriosamente
S’è accunciat, s’è accunciat sta jurnat
Stev co pensier, co pensier ca tu nun turnav cchiu’
Ma int a nu mument
S’è cagnat, s’è cagnat a situazione
T’agg vist megli
Sotto a luce, sotto a luce e chist ammor
Guarda chistu ciel
Comm’è azzurro, comm’è azzurro nguoll a nuj
Ma si nun è ammor
Sott’e’nuvole
Ce fa campà!
Chiarimmece
O tiemp pass e ce fa chiagnere
Pruvammece
Tutti sti maschere
Dicimmece
Si overament ca ce cunuscimm
Parlammece
Prima ca se ne tras o sole
Sto attaccat, sto attaccat o sentiment
Comm foss nient
Comm foss sul int o’vient
Guard chistu ciel comm’è azzurr
Comm’è azzurr nguoll a nuj
Sott e nuvole ce fa campà
Chiarimmece
O tiemp pass e ce fa chiagner
Pruvammece
Tutti sti maschere c’avimm
Dicimmece
Si overament ca ce cunuscimm
Parlammece
Prima ca se ne tras o’sole
Dicimmece
Si overament ca ce cunuscimm
Parlammece
Prima ca se ne tras o’sole

L’ERBA CATTIVA

Je so’ l’erba cattiva e staje certo nun moro
Je so’ nato pulito into all’aria t’ ’o dico, ma nun vuò sentì
Je so’ l’erba cattiva e staje certo nun moro
Je sto sempe aspettanno ca’ passa ’na fronna e me vene a truvà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je nun tengo a nisciuno, songhe l’erba gramigna
Sto attaccato a stu muro, sto chino ’e paure e nun pozz’ alluccà
Sto aspettanno ’a tempesta, ca’ me porta luntano
Ca’ me porta luntano, luntano, luntano addò pozz’ campà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je nun sento a nisciuno, je nun veco e nun parlo
Ma ’e pensieri d"a gente ca’ stanno into ’o munno te pozz’ spiegà
Je so’ l’erba cattiva e staje certo nun moro
Je so’ nato pulito into all’aria t’ ’o dico, ma nun vuò sentì
Je so’ l’erba cattiva e staje certo nun moro
Je sto sempe aspettanno ca’ passa ’na fronna e me vene a truvà

E CONTINUO

E continuo a cercare un amore
Che amore non è
E continuo a cercare una vita
Ma una vita che c’è
Ma mi affaccio nei segni del tempo
E ho perso per te
La mia bocca non riesce a parlare
A parlare di te
A parlare di te
E nel buio profondo del mare
Sto cercando il mio cuore
Quanti giorni di forte emozioni
Ho ancora per te
E continuo a cercare nel vento
I ricordi di te
E continuo a cercare una stella
Che nel cielo non c’è
Che nel cielo non c’è
La mia faccia nei segni nel tempo
Che ho perso per te
La mia bocca non riesce a parlare
A parlare di te
E continuo a cercare nel vento
I ricordi di te
E continuo a cercare una stella
Che nel cielo non c’è
Che nel cielo non c’è
Che nel cielo non c’è
Che nel cielo non c’è 

QUALE FUTURO VUOI

Quale futuro vuoi
Se non ti svegli mai
Quale futuro vuoi
Se ancora non lo sai
Quale futuro vuoi
Se pensi solo a te
Quale futuro vuoi
Se ami solo te

Quale futuro vuoi
Se guardi sempre a terra
Quale futuro vuoi
Se tu non guardi mai
Quale futuro vuoi
Se non conosci il male
Quale futuro vuoi
Se non conosci te

Guarda prima dove sei nato
Prima ancora tu chi sei stato
Guarda come fossi un altro
E che sta guardando te
Guarda prima dove sei nato
Prima ancora tu chi sei stato
Guarda come fossi un altro
E che sta guardando te

Quale futuro vuoi
Se non abbracci il vento
Quale futuro vuoi
Se non abbracci me
Quale futuro vuoi
Si vuò chi te cumann
Quale futuro vuoi
Si nun conosci o’munn

Quale futuro vuoi
Se non abbracci il vento
Quale futuro vuoi
Se non abbracci me

Guarda prima dove sei nato
Prima ancora tu chi sei stato
Guarda come fossi un altro
E che sta guardando te
Guarda prima dove sei nato
Prima ancora tu chi sei stato
Guarda come fossi un altro
E che sta guardando te

’NA BELLA VITA

Tutte ’e penziere ’e chi è scustumato
Pigliano forma e se fanno vedè
Basta che guardi a chi perde ’o lavoro
Tutte ’e ccriature che morono ’e famme
Tutte sti razze che affollano ’o munno
Che è segno che vonno sultanto campà
Ind’ ’a sta valle ’e figlie ’e puttana
Lasciano ’e ppenne pure chi è umano
Nun voglio niente nun voglio carezze
Sultanto chiarezze che servono a me
Nun voglio perdere tiempo addereto ’e turmienti
Che nun fanno cchiu’ arraggiuna’
Ce sta nu tipo che dice che sape
Che isso è ’o cchiu’ meglio e cunosce a realtà
E tene ’a faccia d’ ’e ccorna vecchie
Primma t’abbraccia e po’ doppo te appiccia
Vulimmo fa’ na bella vita
Int’ ’a nu campo ’e margarita
Vulimmo fa ’stu ppoco ’e vita
Pe’ tutte e guaje che ammo passato
E mo ca nuje l’ammo capito
Ogni mezz’ora è na jurnata
Damme piglia ’a vita mia
E voglio ridere cu ’tte
’Ncoppo ’a na carta
Truvata ’nderra
Ce steva scritto chi te ’o ffa’ fa?
Nun ce sta prezzo e ne’ ricchezza
Vicino ’a n’ombra ’e felicità
Guarda ’e ccriature pareno sciure
Cu’ chelle voci senza paura
Sentenno ’o viento te riende conto
Ca chesta è a vita
E tu l’hai ’a tuccà

SOLO DI TE

Solo di te come una stanza in fumo
solo di te, solo di te non potrei
prima di te c’erano solo nuvole
prima di te, prima di te non saprei
Ma se tu sapessi com’è inutile fuggire
da un eccesso di passione che sprofonda la ragione
e mi allontana o vai via da me

Ora con te sento qualcosa che non ho
forse io non so, forse non so se ci sei
Ma se tu sapessi com’è inutile fuggire
da un eccesso di passione che sprofonda la ragione
e mi allontana o vai via da me
Ma se tu sapessi com’è inutile fuggire
dal rumore del mio cuore che mi batte forte
solo perché ha tanto bisogno di te

Solo di te come una stanza in fumo
Solo di te, solo di te non potrei
Ma se tu sapessi com’è inutile fuggire
dal rumore del mio cuore che mi batte forte
solo perché ha tanto bisogno di te

AMMORE PEZZENTE


SENZA PIÙ MARIA

Come posso fare senza più Maria
l’unica bellezza che mi accende
e mi ricorda Dio
non mi viene mai di dirle una bugia
forse una speranza per non perdere
i suoi occhi con la sua follia

Prenderò se tu vuoi
tutto il male fatto a te
io vivrò se tu vuoi
quando vuoi io vivrò

Come posso fare per non perdere Maria
amo l’illusione che fa il pieno
e mi fa andare via
io non voglio mai deludere Maria
magica tempesta che mi prende
e poi mi butta via

Prenderò se lo vuoi
tutto il male fatto a te
io vivrò se tu vuoi
quando vuoi io vivrò

Come posso fare senza più Maria
stella che mi guida nella notte
e nella sorte mia
amo le parole sagge di Maria
dice che l’amore che tormenta
è solo malattia, malattia

Amo le parole sagge di Maria
dice che l’amore che tormenta
è solo malattia

Amo le parole sagge di Maria
dice che l’amore che tormenta
è solo malattia

CUMMANN ’O SOLE

...

CHISÀ SI È ’OVERO

...

Discografia completa

Enzo Gragnaniello
Salita Trinità degli Spagnoli
Fujente
Veleno, mare e ammore
Canzoni di rabbia. Canzoni d’amore
Un mondo che non c’è
Cercando il sole
Posteggiatore abusivo
Continuerò
Neapolis mantra
Oltre gli alberi
Balìa
Collection
Cu’ mmè
The best of
Tribù e passione
Collection 2
Notte, sera e matina
Songh’io
Quanto mi costa
Vieni via con me
L’erba cattiva
Alberi
Radice
Live
Misteriosamente
Veleno
Lo chiamavano vient’ ’e terra

2020-2021 © Enzo Gragnaniello fan site - Tutti i diritti sono riservati